I 5 migliori siti di social media per il web marketing

Per chiunque abbia una presenza sul web, il web marketing è ovviamente la chiave principale del successo. Prima del social marketing, i proprietari di siti Web erano costretti a partecipare

Per chiunque abbia una presenza sul web, il web marketing è ovviamente la chiave principale del successo. Prima del social marketing, i proprietari di siti Web erano costretti a partecipare a programmi di scambio di banner impersonali a basso costo o a campagne pubblicitarie costose. In entrambi i casi, il ritorno sull’investimento è trascurabile.

Poi sono arrivati ​​i social media

Improvvisamente, il web marketing è diventato facile come fare clic su un pulsante “Mi piace” o aggiungere un nuovo “Amico”. I proprietari di siti Web e gli esperti di marketing dei siti sono rimasti piacevolmente sorpresi nello scoprire che potevano creare da soli una campagna di promozione e marketing semplice ma moderatamente efficace. Per massimizzare il successo, tuttavia, potresti voler consultare uno qualsiasi dei numeri di società di web marketing o professionisti del settore. Avere un esperto con esperienza nella creazione della struttura per una campagna di marketing potrebbe fare la differenza tra un successo moderato e un successo fenomenale.

I 5 migliori siti di social media di Nielsen classificati in base al tempo trascorso su ciascun sito

  1. Facebook. Questo sito è il re in carica di tutti i social media. L’anno scorso gli utenti hanno trascorso un totale di 53 milioni di minuti su Facebook. Il prossimo concorrente più vicino, il Blogger, è arrivato a soli 723 mila minuti. Un semplice “Post” su Facebook può, e spesso lo è, essere condiviso da centinaia o addirittura migliaia di “Amici” di Facebook.

  2. Blogger. Questo sito offre una piattaforma che aiuta gli utenti a creare i propri blog personali. Fondamentalmente un giornale pubblico per scrittori dilettanti, Blogger ha catturato un mercato di nicchia e premia i propri utenti fornendo elenchi di motori di ricerca automatici abbastanza decenti.

  3. Tumblr. Questo sito di social media si concentra maggiormente sulla parte “media” dei social media. Basandosi sul concetto “il contenuto è re”, Tumblr consente ai suoi utenti registrati di aggiungere articoli di notizie, siti di blog o altri siti Web al database di Tumblr. Da lì, i lettori possono condividere il collegamento o pubblicare commenti. Più lettori consigliano il tuo sito, più Tumblr lo distribuisce.

  4. Twitter. Mentre Blogger e Tumblr sono orientati verso articoli e post completi, Twitter limita rigorosamente i suoi tweet a 140 caratteri. Mantenendo le notizie brevi e puntuali, Twitter è diventato il beniamino delle celebrità e dell’industria delle notizie. Inoltre, mentre i numeri di Facebook sembrano rallentare, gli utenti di Twitter sono ancora in aumento.

  5. LinkedIn. Mentre i suddetti quattro siti di social media sono orientati all’interazione sociale, LinkedIn ha trovato la sua nicchia nella comunità professionale. La maggior parte dei professionisti ammetterà che il networking è tutto, indipendentemente dal settore in cui operano. Specializzato in informazioni aziendali, LinkedIn è diventato un luogo di ritrovo online per colleghi, potenziali datori di lavoro e persino futuri clienti B2B.

I social media sono un ottimo posto per lanciare una campagna di web marketing. E i cinque siti di cui sopra sarebbero un ottimo punto di partenza.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
On Key

Related Posts